pellicce

La Commissione attende il parere scientifico dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare mentre milioni di animali continueranno a soffrire almeno fino al 2026.
Animal Law Italia, Essere Animali, Humane Society International/Europe e LAV accolgono con favore l’interrogazione parlamentare della senatrice Dolores Bevilacqua, membro dell’Intergruppo Parlamentare per i Diritti degli Animali, al ministro Lollobrigida.
Nel Consiglio Agricoltura e pesca di oggi, 26 giugno 2023, una delegazione di Stati membri ha chiesto il divieto di allevamento di animali da pelliccia e di vendita di prodotti in pelliccia.
Pubblicate nelle scorse settimane due lettere aperte che chiedono alla Commissione di supportare l’iniziativa dei cittadini europei.
L'iniziativa dei cittadini europei per vietare gli allevamenti di animali da pelliccia e la vendita di prodotti in pelliccia, con le sue cifre record, è un messaggio forte per la Commissione europea.
Un report commissionato da Eurogroup for animals mostra che non solo i visoni ma anche volpi e cani procioni sono altamente suscettibili all'infezione da SARS-CoV-2 e ai virus dell'influenza A.
Abbiamo superato il milione di firme alcune settimane prima dell’inizio del 2023 ma, soprattutto in Italia, è necessario un ulteriore sforzo per raggiungere la soglia di adesioni.
Quali metodi vengono utilizzati per le soppressioni? Garantiscono la minore sofferenza possibile?
Grazie alle immagini raccolte da HSI/Europe, la Romania potrebbe diventare il ventesimo Paese europeo a vietare l’allevamento di animali da pelliccia.
Prosegue il nostro dialogo con Enrico Moriconi, medico veterinario e consulente di etologia e benessere animale, che illustra l’etologia di questi animali, così diversa dalle loro condizioni in allevamento.

Dona il tuo 5x1000 ad ALI

Insieme possiamo cambiare il futuro degli animali