Sicilia

Tra le novità principali, una banca dati del DNA per la registrazione delle cagne femmine non sterilizzate di età superiore ad un anno.
La regolamentazione degli aspetti venatori e gli interventi del Tar per ricondurre l'apertura della caccia entro i limiti indicati da ISPRA.
Chi sfama un randagio assume una posizione di garanzia e risponde dei danni che l'animale provoca a terzi. Commento a Cass. pen. 17145/17
Intervista a Ciro Federico Troiano, responsabile dell'Osservatorio Nazionale Zoomafia della Lav, in occasione di un incontro svoltosi a Palermo il 2/12/2017.

Dona il tuo 5x1000 ad ALI

Insieme possiamo cambiare il futuro degli animali