sentenze

Un primo importante passo verso il riconoscimento della rilevanza dei rifugi per animali nell'ordinamento italiano.
Le condizioni di salute del titolare non scriminano. La sentenza della Corte di Cassazione penale n. 32038/2022.
La Corte di Cassazione si è espressa ribadendo che chi acquista un animale è un consumatore e il vizio può essere eccepito entro due mesi.
Nelle settimane appena trascorse si sono tenute le udienze camerali che avrebbero dovuto confermare o meno la sospensione della pre-apertura della caccia in molte regioni italiane. I Tar sospendono i provvedimenti impugnati e conducono i provvedimenti regionali entro i limiti fissati da Ispra.
Sono stati affidati alle Associazioni sia gli animali adulti presenti nell’allevamento sia i vitellini nati nelle more del procedimento per maltrattamento e detenzione di animali in condizioni incompatibili.
La crudeltà quale elemento idoneo a escludere l'applicazione della particolare tenuità del fatto nell'ambito dei reati commessi nei confronti degli animali.
Ciascuno di noi può trasformarsi in investigatore, raccogliendo elementi di prova utili anche per supportare la magistratura e fare giustizia.
Anche il piccione in città va assimilato agli animali selvatici, godendo quindi della tutela legale prevista dalla legge n. 157/92.
Sono numerose le norme e le sentenze che identificano nel Sindaco) l'organo competente e responsabile del benessere degli animali presenti sul territorio
La vicenda nata dal ricorso di un'altra associazione, che lamentava di non essere stata coinvolta nella trattativa per l'affidamento del servizio.

Dona il tuo 5x1000 ad ALI

Insieme possiamo cambiare il futuro degli animali