TAR

Un primo importante passo verso il riconoscimento della rilevanza dei rifugi per animali nell'ordinamento italiano.
Un sindaco disponeva lo sgombero dal cortile di un maiale vietnamita. L’ordinanza è stata dichiarata illegittima.
La tutela del benessere della fauna selvatica è preminente rispetto all’attività ludico-venatoria.
Nelle settimane appena trascorse si sono tenute le udienze camerali che avrebbero dovuto confermare o meno la sospensione della pre-apertura della caccia in molte regioni italiane. I Tar sospendono i provvedimenti impugnati e conducono i provvedimenti regionali entro i limiti fissati da Ispra.
La regolamentazione degli aspetti venatori e gli interventi del Tar per ricondurre l'apertura della caccia entro i limiti indicati da ISPRA.
Sono numerose le norme e le sentenze che identificano nel Sindaco) l'organo competente e responsabile del benessere degli animali presenti sul territorio
Con ordinanza cautelare, il TAR Campania ha sospeso l’ordinanza comunale con cui un Comune del beneventano vietava di alimentare i cani randagi.
La decisione apre la strada ad altre amministrazioni comunali che intendano disincentivare l'attendamento dei circhi sul proprio territorio.

Dona il tuo 5x1000 ad ALI

Insieme possiamo cambiare il futuro degli animali